ALEZEIA

La verità vi farà liberi

Posted by ikzus su 12 ottobre 2011


Salviamo i cristiani Copti d’Egitto!

NO al nuovo nazismo

Chi sono i Copti ? sono egiziani , discriminati nella propria patria a causa del loro credo, soggetti a continue VIOLENZE!

Per questo vogliamo essere portavoce di coloro che non hanno voce!

Sabato  15  Ottobre , dalle ore 14:00 all’ 18:00

partirà un corteo da Via San Donato, proseguirà in piazza Statuto , Via Cernaia , Via Pietro Micca per concludere in Piazza Castello  Torino

DIRE LA VERITA’ NON SIGNIFICA AVERE CORAGGIO…

MA E’ UN NOSTRO DOVERE MORALE..

Speriamo di vedervi numerosi per sostenere con noi la causa..la questione non è più solo religiosa ora STIAMO PARLANDO DI DIRITTI INVIOLABILI  DELLA PERSONA!

Vi preghiamo di diffondere questa email.
Comunità Copta.
Azer Sherif

In Egitto le chiese bruciano, in Afghanistan sono già scomparse

L’EGITTO E IL SEGUITO DELLA PRIMAVERA – Il nuovo volto di piazza Tahrir

Salvate i cristiani in Egitto 

 Per l’ennesima volta il popolo cristiano d’Egitto viene perseguitato dal governo e dall’estremismo islamico.
La situazione per i copti oggi è molto grave in quanto vengono uccisi, umiliati e le loro chiese vengono sistematicamente distrutte, nonostante essi siano un popolo pacifico e la loro cultura sia basata sull’amore.
Ieri 9 ottobre 2011 alle ore 17,00, durante la manifestazione pacifica dei copti, con la quale richiedevano i propri diritti, in piazza Maspiro (Cairo), alcuni carri armati dell’esercito hanno attaccato i manifestanti, giovani, anziani, donne e bambini, senza nessuna pietà, causando 25 morti, più di 322 feriti e hanno arrestato decine di manifestanti innocenti, promettendo di punirli con la massima pena.
Come se non bastasse l’esercito e i salafiti hanno accusato i manifestanti di possedere armi sebbene l’unica cosa che tenessero in mano erano i crocifissi.

Ma il vero scandalo è nato dalle Tv locali che hanno dichiarato il falso contro i cristiani.
Sì! Forse di qualcosa erano armati: della loro fede e delle croci che stringevano con fierezza tra le loro mani, perché come è risaputo in tutti questi secoli il popolo cristiano non ha mai reagito con la violenza a differenza degli estremisti islamici e del governo e questo è solo l’ultimo di una lunga serie di atti discriminatori e violenti nei confronti di questo popolo. Il sistema islamico nel mondo arabo, e in Egitto in particolare, è abituato alle menzogne e all’inganno per il raggiungimento dei loro sporchi scopi.

Chiediamo alla società civile internazionale di salvare i cristiani nel Medio Oriente e in particolare in Egitto in quanto la loro sconfitta sarebbe critica per la politica di tutto il Medio Oriente.
Come ha ripetuto più volte la Dott. Silvana De Mari “l’Egitto è l’ago della bilancia di tutto il Medio Oriente.”
Ma lo tsunami del terrorismo islamico senza le necessarie precauzioni travolgerà anche l’Europa trasformandola in una repubblica islamica.

Annunci

Una Risposta to “”

  1. Farò di tutto per partecipare. Spero che molti capiscano la sofferenza di questi fratelli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: