ALEZEIA

La verità vi farà liberi

Posted by alenu su 13 gennaio 2011


IL SIGNORE DEL TEMPO CHE IMBARAZZA I METEOROLOGI INGLESI

IL RECORD DELL’ASTROFISICO CORBYN: CI AZZECCA SEMPRE

Precoce: Piers Richard Corbyn, 63 anni, a 15 ha iniziato a registrare i dati meteo costruendosi da solo gli strumenti necessari. Si è laureato con lode in fisica all’Imperial College di Londra

Il cambiamento climatico? Un’opera di fantasia. L’idea che la CO2 possa influenzare la temperatura non ha senso, semmai è il contrario. È tutta una scusa per aumentare le tasse: ai governi interessa che la gente resti ignorante». Piers Corbyn ha un tono di voce profondo, il dente avvelenato contro la favola del climate change , e può vantare una certa somiglianza con doc Emmett Brown, lo scienziato pazzo di Ritorno al Futuro – del resto anche Piers si è guadagnato non poche critiche per le sue posizioni non ortodosse. Corbyn, infatti, è un meteorologo eretico. Uno cioè che mette in dubbio la dottrina standard delle previsioni del tempo: se fa caldo o freddo, se piove o nevica, Piers lo calcola in base al vento solare e ai cicli lunari. Il punto è che, previsioni alla mano, sembra avere ragione lui.

Prendiamo l’ondata di gelo che ha investito la Gran Bretagna il mese scorso. Corbyn, che vende i suoi bollettini meteo attraverso la sua azienda, la Weather Action, l’aveva già messa in conto in maggio. «Freddo estremo con nevicate eccezionali; probabilmente il dicembre più freddo negli ultimi 100 anni», recitavano le sue previsioni. E infatti. Normale dunque che, con tonnellate di ghiaccio da spalare, Piers non si sia trattenuto: «Ve l’avevamo detto», ha sparato nella newsletter periodica di Weather Action. Intuizione che subito gli è stata riconosciuta dal sindaco di Londra Boris Johnson. «Si può sapere perché il Met Office ha previsto un inverno mite?», ha scritto Johnson nella sua rubrica sul Daily Telegraph . Domanda scomoda: lo storico centro meteorologico britannico è da un po’ che non ne azzecca una, tanto che ha recentemente soppresso le sue previsioni a lungo termine. Ma con lo scalo di Heathrow bloccato e mezza città semiparalizzata è facile capire il nervosismo del sindaco. Che a metà articolo ha voluto riconoscere a Corbyn ciò che è di Corbyn. «Senza telescopio o supercomputer, armato solo di un laptop, grandi quantità di dati di pubblico dominio e una laurea in astrofisica, ci azzecca una volta dopo l’altra». «Non posso dire se i suoi metodi siano solidi o meno», conclude Johnson. «Ma quando le sue previsioni sembrano esssere giuste e costantemente più precise di quelle del Met Office sento che voglio saperne di più». Non è il solo.

Corbyn è comprensibilmente geloso del suo «segreto» e non vuole discutere il metodo troppo approfonditamente. Il concetto che sta alla base di tutto è però quasi più filosofico che scientifico: ciò che vediamo in terra in cielo è già accaduto. «Tutti gli odierni mutamenti del clima sono avvenuti nel passato», spiega al telefono Corbyn. «La causa è l’influsso magnetico del sole e la modulazione impressa sui venti solari dai cicli lunari. Noi abbiamo scoperto il metodo per comprendere gli effetti». Ma ogni incantesimo ha bisogno della sua parolina magica. E se la macchina del tempo di doc funzionava grazie al «flusso canalizzatore» il barometro solare di Piers ruota intorno a un’equazione: basta inserire i dati nel computer, confrontare le condizioni attuali del sole con quelle già verificatesi nel passato, attivare l’equazione, e la previsione è fatta.

Corbyn – che applica questo metodo sin dal 1995 – ha testato la bontà dei suoi bollettini scommettendoci di tasca sua. Letteralmente. Si recava cioè dall’allibratore William Hill e piazzava delle puntate a favore delle sue previsioni. «Per calcolare le probabilità e quindi le quote usavano il Met Office», ridacchia Piers. «E per 12 anni hanno perso. Alla fine hanno smesso di accettare le mie scommesse». Corbyn è sempre stato un bastiancontrario: da giovane occupava case a Londra e nelle elezioni comunali del 1977 si è presentato come candidato dell’International Marxist Group. Non stupisce che non vada a genio alla meteorologia tradizionale. Molte aziende, però, hanno scelto di dargli credito. «Principalmente – racconta – abbiamo a che fare con compagnie dell’acqua, grandi agricoltori, organizzazioni ambientaliste, compagnie cinematografiche». Jamie Oliver, il popolare starchef britannico re della tv, ha per esempio fatto uso dei suoi servigi per pianificare le riprese della sua ultima serie. Nella lista dei suoi clienti, però, mancano governi e organizzazioni internazionali. «Tutta colpa del climate change. Sai quanto denaro gira nel mercato dell’anidride carbonica?».

“EVENTI SCRITTI NEGLI ASTRI «Le condizioni sulla Terra dipendono dalla combinazione dei cicli solari e della Luna»”

“BOOKMAKERS STUPITI «Per 12 anni ho scommesso contro le previsioni ufficiali Ho vinto tutte le volte»”

“Il dicembre 2010 è stato il più freddo da un secolo. Met Office statale aveva previsto un inverno più mite della media, Corbyn invece ondate di gelo e nevicate massicce sul Sud dell’Inghilterra”

“BORIS JOHNSON SEDOTTO. Dopo il caos di dicembre il sindaco di Londra lo ha chiamato: aveva ragione lei”

“AFFARI A GONFIE VELE La sua società vende previsioni «Mi chiamano agricoltori ma anche registi della tv»”

8 gennaio 2011 – © La Stampa pag 16

Annunci

Una Risposta to “”

  1. lucia toppino said

    Chi l’ha dura la vince. La testardaggine su una convinzione mirata allo studio del vento solare e dei cicli lunari che si rivela vincente può dar fastidio, soprattutto a chi ha investimenti sul mercato dell’anidride carbonica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: