ALEZEIA

La verità vi farà liberi

Grazie, Effetto Serra !

Posted by ikzus su 11 marzo 2010


.

Questa che vedete è una foto della campagna torinese, dove io abito, a dieci giorni dall’equinozio di primavera; al giornale radio regionale stamattina hanno detto che in alcune province non si vedeva tanta neve da 50 anni a questa parte.

Io proprio non capisco quelli che ce l’hanno con l’effetto serra: se non ci fosse lui, saremmo sommersi dalla neve e ricoperti dal ghiaccio !!!

.

.


Tra neve e gelo il Piemonte va ko

Allarme valanghe Le 48 ore di maltempo hanno provocato disagi:
linee ferroviarie in tilt, scuole chiuse nel Cuneese. Rischio valanghe sulle Alpi.

Due giorni di intense nevicate, con una piccola parentesi che si protrarrà anche oggi: il Piemonte rimane bloccato nella morsa del gelo. Traffico in tilt, convogli ferroviari che hanno accumulato notevoli ritardi, scuole chiuse soprattutto nella parte sud est della regione. Ed è cresciuto il pericolo valanghe su metà dell’arco alpino. In città la situazione è rimasta di allerta, ma senza criticità eccessive. Il tempo migliorerà da oggi pomeriggio, ma sabato ci sarà un nuovo peggioramento.

Rallentamenti e cadute

Dieci centimetri sono caduti in collina, mentre in città la neve “farinosa” ha solo rallentato la circolazione: ingorghi, velocità a passo d’uomo e qualche incidente, ma senza eccessive conseguenze. Negli ospedali sono aumentati però i passaggi di persone che, a causa del gelo, sono scivolate, riportando contusioni e fratture. Buona parte dei torinesi, per evitare di congestionare le strade, ha preferito raggiungere i luoghi di lavoro con i mezzi pubblici. Qualche difficoltà in più per chi ha deciso di spostarsi in treno. Il maltempo ha provocato disagi con ritardi e treni cancellati. Per aiutare i viaggiatori la Protezione civile regionale ha mobilitato un presidio di volontari presso la stazione di Porta Nuova: distribuite bevande calde.

Scuole chiuse e tamponamenti

La situazione più difficile ha però riguardato le pianure del basso Torinese, Astigiano e Alessandrino: qui le nevicate hanno raggiunto i 30 centimetri con punte di 50-60 centimetri sui rilievi. In montagna si è registrato un nuovo aumento del pericolo valanghe in particolare dalla Val Susa al Monregalese: il pericolo ha raggiunto il grado 4. Scuole chiuse nel Cuneese. Difficoltà di transito sulla statale 20 del Colle di Tenda. Chiuso il valico internazionale del Colle della Maddalena. Tamponamenti a catena lungo la strada che collega Borgo San Dalmazzo alla frazione Sant’Antonio d’Aradolo: coinvolte nove vetture. City

11 marzo 2010

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: